martedì 22 gennaio 2019

Un cast d'eccezione per l'opera "Francesco" del compositore genovese Alberto Luppi Musso


Un altro straordinario colpo è stato messo a segno da “Francesco”, l’opera musicale che il Maestro Alberto Luppi Musso, pianista, arrangiatore e compositore genovese sta realizzando come omaggio al Santo Patrono d’Italia su testi di Andrea Podestà.
Entra nel cast Francesco Mastroianni, attore e cantante che dal 2014 a oggi sta rivestendo il ruolo di Caifa nella tournée italiana ed europea di “Jesus Christ Superstar”, di Andrew Lloyd-Webber e Tim Rice, accanto a Ted Neeley, lo storico “Gesù” della riduzione cinematografica del musical.
Il ruolo di Francesco Mastroianni è molto forte: è il leader dei frati che contestano pubblicamente l’opera e l’ideologia francescane ma, al tempo stesso, questo suo timbro di voce caldo, avvolgente, molto profondo, simboleggia altresì le “voci di dentro” di San Francesco, le contraddizioni e i dubbi della sua coscienza.
Il curriculum di Francesco Mastroianni è davvero notevole: ha recitato, tra gli altri titoli, nel “Romeo e Giulietta” di William Shakespeare, per la regia di Gigi Proietti, ma tra i suoi ruoli i più grandi titoli classici e moderni sono presenti tutti o quasi.
Inoltre, essendo anche diplomato in tip tap, oltre che in recitazione, Francesco Mastroianni ha anche partecipato a “Tip Tap show”.
Un altro grande traguardo, quindi, per l’opera di Alberto Luppi Musso, dopo l’annuncio dell’arrivo di Viviana Dragani nel ruolo di Santa Chiara. Il pubblico televisivo della nostra nazione la ricorda soprattutto per le fiction di Rai Uno “Violetta” e “Le ragazze dello swing” (dove interpretava la celebre cantante Nuccia Natali). Come presentatrice, Viviana Dragani ha affiancato per tre volte Rutger Hauer (indimenticato eroe di “Ladyhawke”, nonché antagonista di Harrison Ford in “Blade Runner”) nella conduzione di “I’ve seen films”, il festival internazionale del cortometraggio da lui stesso ideato e organizzato. La discografia di Viviana Dragani comprende l’album di debutto delle Blue Dolls, inciso in Svizzera e distribuito dall’etichetta internazionale Self, l’esordio solista “Il ricordo di te” e lo splendito “Almatango”, album disponibile su tutti i digital stores.

E come dimenticare il Santo Patrono d’Italia? La figura di San Francesco è affidata a Federico Incardona, cantante, chitarrista, frontman dei Primula Nera. Questa band, attiva dal 2002, ha partecipato a numerosi concorsi, fra i quali Festival del Palladio, Band Aid, Music Village, Tour Music Festival, Band emergenti Ventimiglia (dove si classifica in prima posizione), Asti Nuovi Rumori (finalissima), Zombie Rock (secondi classificati). Fra le manifestazioni più importanti si ricorda Sanremo in Festival (cosiddetto contro-festival) e Rock in the Casbah: un palco calcato da artisti importanti come Skiantos, Alberto Fortis, Frankie Hi Nrg Mc, Baustelle, Linea 77, Tre Allegri Ragazzi Morti, Casino Royale, Almanegretta, Marlene Kuntz.
Federico Incardona ha vinto numerosi concorsi, tra i quali Varigotti Festival nel 2016 con il suo gruppo, mentre come solista ha vinto il premio per la miglior musica al concorso “Le parole che cantano” sempre nel 2016, con il brano “Agorafobia”, presentato di fronte a una giuria altamente qualificata che comprendeva Franz Di Cioccio (batterista e leader della Pfm) e Omar Pedrini (chitarrista e fondatore dei Timoria, oggi acclamato artista solista).
Ricordiamo infine che l’album “Francesco” di Alberto Luppi Musso sarà registrato presso il Nadir Music Studio di Genova e vedrà la produzione artistica di Tommy Talamanca, sound engineer genovese, polistrumentista e virtuoso della chitarra, e di Federico Gasperi, che nel suo curriculum ha lavorato con Elio & le Storie Tese, Mario Biondi, Trio Bobo, GnuQuartet e numerosi altri artisti di alto livello.


sabato 19 gennaio 2019

TOUR DI PETER ERSKINE & DR.UM BAND Dr. UM is ON CALL Tour 2019


TOUR DI PETER ERSKINE & DR.UM BAND
Dr. UM is ON CALL Tour 2019


Peter Erskine – Batteria
Benjamin Sheperd  – Basso
John Beasley – Piano&Tastiere
Bob Sheppard – Sax




ZenArt è lieta di annunciare il prossimo Tour di Peter Erskine & Dr. UM Band, dal 5 al 15 maggio 2019.
In occasione del Tour, la Band suonerà I brani del nuovo doppio Album, "Dr. Um is On Call for you", distribuito a partire dal 6 aprile 2018, coprodotto in Italia da Fuzzy Music e da ZenArt, con John Beasley, Bob Sheppard, Benjamin Shepherd e Peter Erskine.
L'Album comprende composizioni originali registrate in studio più un live elettrizzante registrato in Italia la scorsa estate.

Questo disco trova le sue radici nel passato musicale di Peter: deve tanto ai Weather Report, che non solo per Erskine, ma anche per tante altre persone, hanno un significato importante nella storia della musica.
Per Peter, I Weather Report significano che "music represents an ethos and an almost lost style of sonic awareness and care, coupled with enigma, drama and heart."

L'album è ispirato al passato musicale del batterista, tanto quanto a quello del gruppo, anzi è legato alle primissime origine dei Weather Report, quelle che esistevano già prima che il gruppo nascesse. Esserne stato il batterista, per tre anni, non è l'unico legame di Peter con i Weater Report, che il musicista ha ascoltato fin dagli esordi e, anzi, anche da prima: "I was an avid listener to their music since its inception (and even *before* its inception, having listened to mssrs. Zawinul, Shorter and Pastorius in their previous musical settings)".

Ogni canzone di quest'Album, nel primo dei due CD (che comprende i brani registrati in studio), è un modo per ringraziare i grandi Maestri che hanno ispirato Peter: "we felt that each tune represented a giant contribution made by each of the designated heroes. It is simply our way of saying “thanks.” 

La seconda parte dell'Album è composta dai brani registrati la scorsa estate, proprio in Italia. Il live a Occhiobello è frutto di una di quelle serate in cui "all stars are aligned". Peter ha quindi sentito di condividerla con tutto il suo pubblico.

   
CONTATTI ZenArt Management

 Booking@zenart.it
ZenArt Management 010 416928
Alessandro Travi 329 6096007
Luca Deluigi 393 8386780

 


venerdì 18 gennaio 2019

Banco del Mutuo Soccorso: in arrivo il nuovo album...



<<Non arriva nulla quando aspetti con ansia. Come i treni che non arrivano mai in orario, arrivano quando smetti daspettare. E così arriveranno i momenti giusti, quelli del  “ne è valsa la pena”, quei treni eternamente in ritardo per noi.>>

La "Transiberiana" è partita...
Il nuovo album del Banco del Mutuo Soccorso arriverà ad aprile 2019
Un lavoro eccezionale... ne riparleremo…
Wazza


Hommage Area il 1 febbraio



Christian Capiozzo, figlio del batterista Giulio, rende omaggio a Demetrio Stratos gli Area, nella serata...

Hommage Area - Teatro Comunale di Cesenatico
ore 21.00 di venerdì 1 febbario 2019

Se siete in zona... non mancate!
Wazza


40 anni dopo non potevo rendere omaggio ad una persona che ha segnato la mia vita da musicista, un uomo che ho stimato e stimo tutt'ora per la grande intelligenza, musicalità e come ricercatore... le stesse doti che aveva il mio grande babbo; non a caso da queste due anime sensibili e caparbie è nato un gruppo chiamato Area!

Il concerto sarà un tuffo nel passato con un gruppo di bravissimi musicisti, i soli con i quali avrei potuto riproporre un repertorio Area.
Non ci risparmieremo... ci saranno anche un pò di sorprese...
(Chicco Capiozzo)



giovedì 17 gennaio 2019

BARO "“Lucillo & Giada” e "Topic Würlenio"


L’Andromeda Relix è orgogliosa di annunciare la pubblicazione dell’album di esordio dei BARO PROG-JETSLucillo & Giada” e "Topic Würlenio".
Gli album, raccolti in un doppio cd, sono opera di Alberto Molesini, in arte Baro, bassista cantante e polistrumentista della zona di Verona che ha militato ne La Sintesi e nei Marygold.
I due lavori contengono composizioni risalenti ai primi anni '80, lasciate riposare ma invecchiate bene anche grazie ad una produzione che ha miscelato elementi vintage e nuove tecnologie.
“Lucillo & Giada” è un unico brano di 44’ suddiviso teatralmente in 4 scene. Il CD è reso navigabile da una comoda ripartizione in 11 episodi. Capace di soddisfare i fan del classico prog ma disseminato di idee originali per chi ama deviazioni stilistiche, il suo ascolto richiede pazienza nell’individuare l’intreccio dei temi ma ripaga lo sforzo e permette di cogliere lo svolgersi avvincente di una sorta disaga musicale, delicata ma consistente. La vocale “Se Vorrai” è stata spesso usata come chiusura dei concerti de La Sintesi, mentre l’episodio più lungo “Our Fate Lies All Around the Universe” è stato apprezzato nientemeno che dagli Haken, incontrati da Baro su MySpace ai tempi del loro album di debutto.
Il successivo "Topic Würlenio", concepito in piena era new wave, risente di queste influenze pur restando pienamente prog. Non è un concept album ma le canzoni di ampio respiro, delineano un percorso coerente tra tematiche esistenziali, fantapolitiche ed utopiche.
Scorrendo l’album, dopo l’intro di tastiere (ripreso poi alla fine dell’album) troviamo “Tracce di un’Avventura” (la versione de La Sintesi fu pubblicata in vinile nel 1985 da parte di Radio Studio 94), la prima canzone del dodicenne Baro “Ach the Stomach Contraction”, l’interessante terzinato alla Toto di “Dialogo”, l’acustica “Chiare Gocce di Pioggia”, la strumentale title track seguita da un brano condotto dal basso. Chiude l’epic principale “Mosaico d’Uomo”, scenari musicali costruiti attorno al suggestivo testo di Nicola Rotta.
In un andirivieni tra passato e futuro del prog Alberto “Baro” Molesini delinea un’opera ricca di suggestioni, capace di trovare punti di contatto con la scena prog rock romantica classica, con spunti di Camel, Genesis e i tratti camaleontici del pop italiano dei ’70, con inserti di new wave.
Are you ready for Baro prog?


BARO "“Lucillo & Giada” e "Topic Würlenio"
(Andromeda Relix, 2019 - 2CD)

Contatti band:


Sito internet: www.baroprog.it

Facebook: @baroprog // Twitter: @baroprog
Instagram: baroprog YouTube: baroprog

TOUR DATES 17 ‑ 23 GENNAIO 2019, DI ZIA ROSS


TOUR DATES 17 ‑ 23 GENNAIO 2019



Giovedì 17/01

BLUE NOTE ‑ Via Borsieri, 37 ‑ Q.Re Isola ‑ MILANO (MI)
ART KANE. HARLEM 1958
Ore 21.00


Venerdì 18/01

MUSEO DEL ROCK  ‑ Via A. Turco, 28 ‑  CATANZARO  ( CZ ) 
IL BALLETTO DI BRONZO
Il Balletto di Bronzo torna in concerto. Oltre a Gianni Leone, front-man e leader alla voce e alle tastiere, il trio comprende il funambolico Ivano Salvatori al basso e il granitico Riccardo Spilli alla batteria, già col Balletto di Bronzo dal 1997 al 2004.
INIZIO CONCERTO ORE 20

RIVERSIDE ROMA ‑ Viale Gottardo 12 ‑ ROMA (RM)
PEPPE SERVILLO
info:  3383625343 ‑ 0686890760 ‑ http://www.riverside-rome.com/ ‑ info@riverside-rome.com

DRUSO ‑ Via Locatelli, 17 ‑ REDONA (BG)
CLAUDIO SIMONETTI’S GOBLIN
info: 327/2383355 ‑ 338/9892465 ‑ http://www.drusocircus.it

ROCK HEAT ‑ Via Luigi Galvani 32 ‑ AREZZO (AR)
FREUD’S STATEMENT PROJECT
Freud’s Statement Project è un progetto prog-rock che trova le proprie radici nell’avantgarde, caratterizzato da atipiche sperimentazioni sonore.
Inizio concerto ore 22

SIR ANDREW'S BAR ‑ Via Roma, 8 ‑ SANTA MARIA DELLA VERSA (PV)
ANDREA VERCESI "SOLOACUSTICO"

CROSSROADS LIVE CLUB ‑ Via Braccianense Claudia II Tronco, 771 ‑ OSTERIA NUOVA (RM)
MR. PUNCH
Nel 2019 i Mr. Punch celebrano il 35ennale dell’album Fugazi, il secondo album in studio dei Marillion, pubblicato il 12 marzo 1984. Non mancheranno i brani storici dei Marillion e le B-sides e qualche emozionante sorpresa.
Inizio concerto ore 20

ALTROQUANDO ‑ Via Corniani 32 ‑ ZERO BRANCO (TV)
PARAFULMINI
Un giorno, il Professor Magnifizio inventò i Robottini Parafulmini. Un complotto ordito dai Parrucchieri Bebè dall’Ultraspazio mise a repentaglio la scoperta, ma dopo avventurose tribolazioni e con l’aiuto del Clan dei Pappianesi, tutto finì per il meglio e oggi i Parafulmini suonano la loro musica: il Prurf (Progressive Surf). Il primo album è “Tenere Fuori Dalla Portata Dei Bambini”.
In apertura “L’Universo” di Adriano Barbiero.
Inizio concerto ore 21.30

TEATRO COMUNALE DI CARPI ‑ Piazza Dei Martiri, 72 ‑ CARPI (MO)
ROBERTO CACCIAPAGLIA


18-19 Gennaio 2019

BLUE NOTE ‑ Via Borsieri, 37 ‑ Q.Re Isola ‑ MILANO (MI)
JAMES TAYLOR QUARTET
Ore 21.00/23.30


Sabato 19/01

IL FRANTOIO DELLE IDEE  ‑ Via Rione Palmara ‑  CINQUEFRONDI  ( RC ) 
IL BALLETTO DI BRONZO
info:  0966949265 ‑ Https://Www.Ilfrantoiodelleidee.It ‑ Https://Www.Facebook.Com/Frantoiodelleidee/ 
Il Balletto di Bronzo torna in concerto. Oltre a Gianni Leone, front-man e leader alla voce e alle tastiere, il trio comprende il funambolico Ivano Salvatori al basso e il granitico Riccardo Spilli alla batteria, già col Balletto di Bronzo dal 1997 al 2004.
Inizio concerto ore 21.30

HALL PADOVA ‑ Via Nona Strada 11b ‑ PADOVA (PD)
MODENA CITY RAMBLERS

LA CASA DI ALEX ‑ LA CASA DEL ROCK PROGRESSIVO E DINTORNI ‑ Via Moncalieri, 5  ‑ MILANO  (MI)
ANCIENT VEIL
info:  333/7968861 ‑ http://www.alexetxea.it
Tessera associativa obbligatoria con validità annuale: 5 euro.Ingresso 10 euro
ANCIENT VEIL
Alessandro Serri: voce, chitarre elettriche, acustiche, flauto traverso
Edmondo Romano: sax soprano, clarinetti, low whistle, flauto, loop
Fabio Serri: piano, moog, organo hammond, synth
Massimo Palermo: basso
Marco Fuliano: batteria
Le origini degli Ancient Veil risalgono al 1985 quando Alessandro Serri e Edmondo Romano fondano gli Eris Pluvia, fautori di una fusione tra i suoni antichi e moderni del progressive rock con influenze folk e canterburiane. Nel 1991 esce il loro debutto discografico “Rings of earthly light”, uno dei più apprezzati album prog di quegli. Abbandonata la band nel 1992 Romano e Serri, coadiuvati da Fabio Serri, creano il progetto Ancient Veil e nel 1995 pubblicano l’album omonimo. Seguirà una lunga pausa durata oltre vent’anni nella quale i due musicanti si dedicano ad attività musicali separate. Nel 2017 a sorpresa il ritorno degli Ancient Veil con il nuovo l’album “I am changing” pubblicato da Lizard Records nel gennaio 2017. Il 2018 li ha visti tornare con due lavori, “New ‑ The Ancient Veil remastered”, che ripropone l’album del 1995 in una chiave totalmente rinnovata, e “Rings of earthly…Live”, il primo album live della band.
Inizio concerto ore 21.30

CLUB IL GIARDINO LUGAGNANO ‑ Via Cao Del Prà, 82  ‑ LUGAGNANO (VR)
CLAUDIO SIMONETTI’S GOBLIN
Nota: per l’ingresso è obbligatorio tesserarsi al club al costo di 10 euro; in più è previsto un contributo variabile per il concerto. Per tutti i dettagli contattare il Club Il Giardino
Dopo una lunga e fortunata carriera, Claudio Simonetti torna calcare i palchi con la sua band, riproponendo i maggiori successi dalle colonne sonore scritte per i maestri dell’horror come Dario Argento e George Romero e dalle pietre miliari del rock progressivo come “Roller” e “Il Fantastico Viaggio del Bagarozzo Mark”.
Inizio concerto ore 21.30

SPAZIO TEATRO 89 ‑ Via Fratelli Zoia 89 ‑ MILANO (MI)
CARLO OZZELLA
RASSEGNA «IT’S ONLY FOLK ROCK»
info:  0240914901 ‑ Info@Spazioteatro89.Org ‑ Www.Spazioteatro89.Org
Biglietti: 13 euro intero; 10 euro ridotto (under 25, over 65, convenzioni Arci, Feltrinelli, socio Coop, Touring Club Italia, IBS, Coop Degradi).
inizio live ore 21.30


Domenica 20/01

BLUE NOTE ‑ Via Borsieri, 37 ‑ Q.Re Isola ‑ MILANO (MI)
PAPIK
Ore 21.00

SALA POLIVALENTE ‑ Via Rossini 22, Fraz. Alberone ‑ CENTO (FE)
RUNAWAY TOTEM
Release party del nuovo album Multiversal Matter


Lunedì 21/01

BLUE NOTE OFF A SISAL WINCITY ‑ Piazza Diaz 7 ‑ MILANO (MI)
BLUE NOTE OFF
FELICE CLEMENTE & CARLO UBOLDI
INGRESSO GRATUITO
Happy Hour con Finger Food stellato dalle ore 20
Inizio concerto ore 20.30
Felice Clemente & Carlo Uboldi
Felice Clemente ‑ sax
Carlo Uboldi ‑ piano

LA PETRARCA BIRRERIA OSTERIA ‑ Via Petrarca, 1 ‑ LOC. PETRARCA, GRAFFIGNANA (LO)
ANDREA VERCESI "SOLOACUSTICO" LIVE
info:  www.lapetrarca.it ‑ 0371/88897
Ore 22.00 circa


Martedì 22/01

BLUE NOTE ‑ Via Borsieri, 37 ‑ Q.Re Isola ‑ MILANO (MI)
VINCENT HERRING SOUL CHEMISTRY
Ore 21.00/23.00


Mercoledì 23/01

BLUE NOTE ‑ Via Borsieri, 37 ‑ Q.Re Isola ‑ MILANO (MI)
AMBROSE AKINMUSIRE QUARTET


Ore 21.00/23.00