sabato 4 aprile 2020

Croce d'Oro di Albissola Marina: #ituoibimboni.it


MusicArTeam si schiera al fianco della Croce d'Oro di Albissola Marina (SV)

Così si esprime il Vice Presidente (e nostro) Max Pacini

Difficile spiegare con le parole questo momento. Ci proviamo con un video montato sulla splendida musica di Corrado Rossi che dalla sua sofferente Bergamo ci ha fatto un bellissimo regalo. Immagini di una lotta fatta con il cuore da noi e da tutte le Pubbliche Assistenze e dalla Croce Rossa. Uniti. Senza limiti o confini. Qui vogliamo ringraziare i nostri fantastici militi per tutto quello che stanno facendo e spiegare ancora una volta perché siamo #ituoibimboni.
Un profondo grazie a chi ci continua a sostenere e a chi si vorrà mettere al nostro fianco con un piccolo aiuto”.



venerdì 3 aprile 2020

Mondi Paralleli: pianoforte al femminile con DANIELA MASTRANDREA


Il quarto lavoro della compositrice e pianista pugliese si snoda tra contrasti e melodie, amore per la terra e le radici e sguardi verso il futuro. Un disco sulla dualità tra modern classical e accenni jazz
Mondi Paralleli: forza e delicatezza nel nuovo album di Daniela Mastrandrea!


DANIELA MASTRANDREA
Mondi Paralleli
14 tracce | 52’09"

Mondi Paralleli


«C’è una grande visione nella mia mente, la stessa che mi guida a compiere in maniera certa e definita ogni passo. Non posso prevedere il futuro ma di sicuro posso crearlo. Come? Con le azioni che sono frutto dei pensieri. Pensare in grande è importante e sapere ciò che si vuole è il motore che mette in atto i pensieri. Mondi Paralleli rappresenta il passo successivo di un disegno preciso e perfetto che ho nella mia mente, una naturale conseguenza ed evoluzione del mio percorso di vita e di musica».

Forza e delicatezza, decisione e sensibilità. È sul crinale di questi apparenti contrasti che nasce e si sviluppa Mondi Paralleli, il nuovo album di Daniela Mastrandrea. Anticipato dall'omonimo singolo e dal video girato nella sua Gravina in Puglia, città d'arte e di storia che da sempre stimola la sua composizione, Mondi Paralleli è il quarto lavoro della compositrice e pianista pugliese, un tassello decisivo nel suo percorso artistico.


Nata nel 1981 e immersa nelle note sin da bambina, Daniela Mastrandrea debutta nel 2015 con Volo di gabbiani, che contiene musiche composte tra gli undici e diciotto anni. Diplomata in pianoforte presso il Conservatorio Nino Rota di Monopoli, ha vinto diversi concorsi internazionali di composizione, i suoi brani e orchestrazioni sono stati eseguiti da diverse orchestre e formazioni nel mondo. Ha all'attivo tre album assai apprezzati per lo spirito melodico, la raffinatezza e la forza visiva: il disco d'esordio Volo di gabbiani, Fluide risonanze (2016) e Lo specchio (2018). Dopo il bel responso per i Quattro Singoli per le Quattro Stagioni dello scorso anno, arriva finalmente Mondi Paralleli.

Ancora una volta la composizione della Mastrandrea è connessa all'umanità, al mondo interiore, a diversi microscopi emozionali che si traducono in musica: «Mondi Paralleli si fonda sui diversi livelli della mia percezione sensoriale che adotta molteplici sfumature e diversi punti di vista. Cambiando prospettiva cambiano le emozioni e le sensazioni che ne derivano. È esattamente questo quello che in Mondi Paralleli è stato messo in gioco, partendo da un punto di vista intimo e strettamente personale che vuole esprimere la dualità che da sempre mi abita, i miei opposti, due mondi paralleli in lotta tra loro, per arrivare ad uno sguardo rivolto all’esterno. Viviamo in un mondo apparente e sotto la superficie si nascondono vari livelli di profondità. Io cerco di individuarli e portarli a galla di volta in volta. Non è semplice ma se si è in ascolto, tutto si rivela».

Un linguaggio classico che sfiora il jazz, un "modern classical" che parte da lontano, dagli studi e dagli ascolti, e arriva ad accarezzare il mondo emotivo dell'ascoltatore: «Pur partendo da me stessa, dal nucleo più intimo di me, sento davvero di tutto nella mia musica. Siamo permeabili e permeati da tutto ciò che ci circonda. Come potremmo non rilasciare tutto ciò che assorbiamo costantemente, che si tratti di vita o di musica. Siamo ciò che mangiamo. Siamo ciò che ascoltiamo. Mi definisco “classica” perché, per quanto a tratti io sfiori il jazz, il mio linguaggio è classico. Ho iniziato a trascrivere musica sul pentagramma a nove anni e la trascrizione musicale è davvero la migliore scuola per imparare a scrivere musica. Anche se indirettamente, mi sono confrontata da subito con tutto ciò che ho trascritto. E quale modo migliore per crescere se non calcare e ricalcare gli stili musicali altrui. Ovviamente, quando si è piccoli, si desidera suonare tutto ciò che muove la propria emotività e io ero musicalmente attratta da Ennio Morricone, Stephen Schlaks, Richard Clayderman, Michel Legrand e altri».


Daniela Mastrandrea:

Daniela Mastrandrea FB:

Daniela Mastrandrea IG:
@danielamastrandrea.it/

Donato Zoppo

giovedì 2 aprile 2020

Camelot Club Prog: le novità di aprile



NOVITA' APRILE 2020

Magia Nera – Montecristo Cd /LP

Rifiutano di morire i Magia Nera, forse avvolti nell’incantesimo oscuro che diffondono con il loro moniker. Si formarono tra la fine degli anni ’60 e l’inizio degli anni ’70… ma giunsero al debutto oltre quattro decenni dopo con il capolavoro “L’Ultima Danza di Ophelia”. Se quel favoloso album ‘post datato’ era una liberazione, il nuovo “Montecristo” è roba di oggi, materiale nuovo… anche se il sound vintage di questi ‘vecchiacci’ (lo dicono loro!) rimane legato indissolubilmente ad altri favolosi tempi. “Montecristo” è un concept basato ovviamente, e poeticamente, sull’omonima opera letterari ottocentesca di A. Dumas, nella quale la band inietta teatralità, testi (in Italiano), divagazioni, progressioni, suoni, strumenti e ogni altra cosa che una band fondamentalmente prog è in grado di, può e deve offrire. L’album è diviso in quattro capitoli, “Tradimento”, “Prigionia”, “Fuga” e “Vendetta”, seguendo fedelmente il romanzo d’appendice uscito nel 1844. Ogni capitolo, con una suddivisione perfetta, annovera tre brani, i quali scandiscono puntualmente le vicende del libro ambiento in Italia, Francia e nel Mar Mediterraneo. Con questa impostazione la band segue le pagine offrendo divagazioni prog, linee vocali intense, recitazione teatrale (come su “Requiem per l’Abate Farìa”), il tutto con una libertà stilistica destabilizzante e pura, originale, infinitamente sincera. “Montecristo” non è un disco diviso in capitoli o canzoni; “Montecristo” è un’unica poesia dall’inizio alla fine… poesia fatta di parole, di voci, di strumenti musicali, con linee di basso intense, Hammond favoloso, chitarre divine, drumming superlativo. Questa è Musica, con la M maiuscola. I Magia Nera, con umiltà e dedizione, regalano al mondo un’altra opera d’arte!




Claudio Simonetti’s Goblin – The Devil is Back Lp Gatefold (White vinyl limited)
Claudio Simonetti’s Goblin – The Devil is Back CD
Claudio Simonetti’s Goblin – The Very Best Of – Vol. 1 Lp Gatefold (Blue vinyl limited)

Progetto che ruota attorno allo storico tastierista dei Goblin, Claudio Simonetti, torna con due nuovi lavori: l’album di inediti The Devil is Back e la raccolta The Very Best Of – Vol. 1.
I brani che compongono The Devil is Back sono stati tutti composti, arrangiati e prodotti da Claudio Simonetti, ad accezione di “Drug’s Theme”, composto dal padre Enrico Simonetti.
Attualmente Claudio Simonetti’s Goblin vede, accanto a Simonetti, Bruno Previtali (chitarra), Cecilia Nappo (basso) e Federico Maragoni (batteria).


Tracklist The Devil is Back Lp :
1.         Brain Zero One
2.         Revenge
3.         Drug’s Theme
4.         Agnus Dei
5.         The Devil Is Back
6.         Neverland
7.         Solitude
8.         Saint Ange

Tracklist: ‘The Devil Is Back’ Cd
01. Brain Zero One
02. Revenge
03. Drug’s Theme
04. Agnus Dei
50. The Devil Is Back
06. Neverland
07. Solitude
08. Chi?
09. Chi? Parte Seconda
10. Saint Ange

Tracklist The Very Best Of – Vol. 1:
1.         Profondo Rosso
2.         Phenomena
3.         Demon
4.         Il Cartaio
5.         Mater Lacrimarum
6.         Suspiria
7.         Tenebre
8.         L’Alba Dei Morti Viventi
9.         Zombi
10.      Zaratozom



BEPPE LOMBARDO - “Ary Moon” Cd 

"Raffinato chitarrista elettrico, Beppe Lombardo inizia la sua carriera musicale nel '76, suonando con alcune delle migliori band italiane, come Bertè, Fiordaliso, Barocelli, Giliana Gilian e molti altri. Collabora discograficamente artisti internazionali: Lea Leaven, Arto Martiskainen, Josè Barrios, stando fuori dall’italia per 8 anni. Ha firmato la colonna sonora dell’Aquafan nel '91 con radio Dj, registra inoltre 2 brani nella colonna sonora del film Abissinia e, per RAI-TRADE, 13 brani anni '60 per la pubblicità. Nel 2016 forma Gli “Ambigram”, gruppo progressive con il batterista Gigi Cocchi Cavalli (noto collaboratore dei Mangala Vallis). Attualmente è insegnante di musica.
Dopo l'uscita dell'ultimo album "Fulkman", in cui l'artista esplorava il suo lato più elettronico, arriva "Ary Moon": 13 brani inediti, realizzati con la partecipazione di Luca Colombo alla chitarra, Dado Bertonazzi alla batteria e Stefano Schembarial al basso."




SINTONIA DISTORTA - "A piedi nudi sull'arcobaleno" Cd 

"Un nuovo capolavoro nello scenario prog rock italiano!
...Un raffinato progressive hard rock, ricco di notevoli composizioni ed arrangiamenti, in cui ogni brano ti catapulta in una magnifica sorpresa!...
Già da considerare come uno dei migliori album del 2020!"
Si, perché, in questo secondo capitolo, la band compie l'auspicato salto di qualità nei confronti del già apprezzatissimo disco d'esordio "Frammenti d'incanto" (2015), e lo fa grazie ad una super produzione che vanta nientemeno che FABIO ZUFFANTI in "cabina di regia", illustrissimi ospiti (ROBERTO TIRANTI, LUCA COLOMBO, PAOLO VIANI, I MUSICI CANTORI DI MILANO), oltre che un sound che arricchito da flauto, sax, cenni di moog e mellotron, avvolge l'animo rock di un vestito che rimanda in pieno all'hard prog italiano di stampo seventies, non senza rinunciare alla modernità, alla passione ed alle capacità emozionali che da sempre contraddistinguono la crew lombarda...
"i SINTONIA DISTORTA sono autorevoli eredi de IL BIGLIETTO PER L'INFERNO!" (Fabio Zuffanti)

SIMONE PESATORI (voce)
GIAMPIERO MANENTI (tastiere, seconde voci, cori)
CLAUDIO MARCHIORI (chitarra solista, acustica, ritmica),
GIOVANNI ZEFFIRO (batteria, seconde voci, cori)
MARCO MICELI (flauto, sax)
FABIO TAVAZZI (basso, cori)




Annie Barbazza
Vive
Dark Companion Records
Very Limited edition first press of 500 only golden
audiophile gatefold mini lp papersleeve CD with rich booklet.
Out On February 29, 2020

Annie is a phenomenon. She has a big voice and big heart and she’s eager to learn. Those are the characteristics of all the great musicians I’ve worked with. I can’t wait to see what she does next!
Fred Frith

I am in awe of Annie’s numerous gifts; her mellifluous voice, her mastery of so many instruments and most surprising of all - her incredibly diverse range of influences from classic rock to ambient and beyond. Not to forget her impeccable taste in cover
versions!
Paul Roland

I’m very proud to know Annie as a dear friend.
One day, on stage, on the radio in your kitchen, on the net or wherever you chance to hear her, you will know how great she is.
John Greaves

I think if you can have any gift in music, the greatest gift is to be a singer. Annie’s unique voice is at the same time beautiful, brave and heartfelt.
Greg Lake
Tracklist:
01. Ys (Barbazza) 4:12
02. June (Barbazza) 3:52
03. From Too Much Love Of Living (Greaves/Swinburne) 2:39
04. Time (Barbazza) 1:25
05. Nebulæ (Barbazza) 3:00
06. Wrote Myself A Letter (Roland) 6:23
07. How Beautiful You Are (Greaves/Blegvad) 4:22
08. Lost At Sea (Barbazza) 2:35
09. Phantoms (Barbazza) 3:20
10. Tide (Barbazza ) 2:10
11. Les Ruines Du Sommeil (Barbazza) 4:10
12. Lotus Flower (Barbazza) 3:33
13. Boîte à Tisanes (Barbazza) 3:42
Recorded, Mixed and Mastered by Alberto Callegar at Elfo Studios, Tavernago (PC).
Annie Barbazza
with
Camillo Mozzoni
Daniel Lanois
Franz Soprani
Fred Frith
Greg Lake
John Greaves
Lino Capra Vaccina
Max Marchini
Michael Tanner
Olivier Mellano
Paolo Tofani
Paul Roland
William Xerra
Produced by Max Marchini

domenica 29 marzo 2020

NOVITA' CAMELOT CLUB


 MYSTERY
‘Live in Poznan’ 2CD

Il gruppo rock progressivo canadese MYSTERY è orgoglioso di presentare il terzo doppio album dal vivo della band, 'Live in Poznan', registrato dal vivo in Polonia il 7 aprile 2019 durante il Live and Butterflies Tour.

Dopo l'uscita dell'album Lies and Butterflies del 2018, i MYSTERY hanno intrapreso il tour Live and Butterflies nel 2019, consentendo alla band di esibirsi in 8 paesi, tra cui 3 date in Polonia, dove è stato registrato l'album. Gli album sono composti da tutte le canzoni dell'ultimo album Lies and Butterflies e da molte altre grandi canzoni dei Mystery che i fan di tutto il mondo possono apprezzare in un concerto dei Mystery. Ancora una volta questo nuovo album dal vivo è il cimelio perfetto per i fan che sono venuti al tour Mystery del 2019 e per i nuovi fan, dimostrare la potenza e le emozioni di un concerto dei Mystery.

Elenco tracce:
Disco 1

1- Delusion Rain 10:56
2- Vieni da me. 05:15
3- Come ti senti? 04:43
4- Qualcosa in cui credere alle 08:00
5- Orgoglio 07:30
6- L'occhio scarlatto. 05:51
7- Il salice. 18:12
8- Shadow of the Lake. 00:43
9- Il marinaio e la sirena 05:20

Disco 2

1- Cerchi qualcos'altro 15:33
2- Osa sognare. 06:30
3- Where Dreams come Alive 07:11
4- Una canzone per te 13:03
5- Attraverso occhi diversi. 20:31
6- Crisalide 14:48
7- The Preacher's Fall 03:55

PENDRAGON - LOVE OVER FEAR

È trascorso un bel pò di tempo da Men Who Climbs Mountain (2014)
Adesso è il momento di tornare in azione e lo fanno con Love Over Fear, undicesimo lavoro in studio per Nick Barrett e compagni. Il disco tra l’altro viene venduto anche in una deluxe edition in triplo formato, dove il secondo CD ne è una versione acustica mentre il terzo una interamente strumentale.
Il nuovo album da un lato propende per un ritorno ad atmosfere classiche, del passato (il ricorso alla 12 corde non è casuale), dall’altro queste vengono filtrate e rilette attraverso una maggiore incisività complessiva del suono che nel tempo si è decisamente irrobustito. Tanta chitarra quindi, Barrett rimane l’anima del gruppo e si ritaglia ampi spazi per le sue scorrerie romantiche e sognanti; poi il consueto concreto ed imponente apporto delle tastiere di Clive Nolan ed una sezione ritmica la quale, nel solco tracciato da Pure in poi, è divenuta più presente e risoluta con un Velazco già ambientatosi all’interno del gruppo.
Dieci brani tra i quali alcuni in grado di lasciare il segno secondo lo stile più struggente ed emotivo caro ai Pendragon, altri magari più di mestiere ma nessuna evidente sbavatura.
In Love Over Fear rimane dunque una traccia di continuità con i lavori più recenti. Si tratta sicuramente di un buon lavoro, a tratti forse un poco auto referenziale ma che può essere un ottimo compendio per chi non avesse seguito da vicino i Pendragon negli ultimi anni.


Camel - Live at Royal Albert Hall 2018 - Blu-ray

Quarantadue anni dopo aver suonato per la prima volta The Snow Goose, i CAMEL tornano alla Albert Hall il 17 settembre 2018, ciò può essere descritto come un lampo di gloria. La band è stata riconpensata da un tutto esaurito che ha portato la band a nuove altezze oltre ogni aspettativa. L'intero primo set è stato uno spettacolo ineguagliabile di Moonmadness senza pausa o annuncio.         
                                                                                                                      
Andrew Latimer - Chitarra, Flauto, Voce
Colin Bass - Bassi, Pedali Bassi, Voce
Denis Clement - Batteria, percussioni elettroniche
Pete Jones - Tastiere, sassofono, voce

Set 1 - Moonmadness:

Aristillus
Canzone all'interno di una canzone
Cambio accordo
Spirito dell'Acqua
Un'altra notte
Air Born
Mare lunare

Set 2:
Unevensong
Inno a lei
Fine della linea
Coming of Age
Rajaz
Ghiaccio
Mother Road
Rabbia senza speranza
Addii lunghi
Encore: Lady Fantasy


                                                 KIG CRIMSON - CAT FOOD
CD e Mini-Lp

Cat Food/Groon è un singolo del gruppo musicale britannico King Crimson, pubblicato il 13 marzo 1970 dalla Island Records.                                                                                           
Si tratta dell'unico singolo stand-alone del gruppo, sebbene una versione estesa del lato A Cat Food fu inclusa successivamente nel secondo album in studio del gruppo, In the Wake of Poseidon, uscito nello stesso anno.
Il 6 marzo 2020, in celebrazione dei 50 anni dalla sua uscita, i King Crimson hanno ripubblicato il singolo in versione estesa a quattro tracce in edizione CD e 10".


 IQ - RESISTANCE
2CD - 3LP

Un nuovo album degli IQ è qualcosa che non può passare inosservato agli amanti del prog rock. Il gruppo britannico è, infatti, uno dei principali esponenti di quella corrente cosiddetta neoprog, dalla quale sono scaturite band quali Marillion, Pendragon o Pallas, giusto per citarne alcune. Gli IQ, in particolare, hanno conquistato nel corso degli anni una stima ed una credibilità sempre crescenti, che li porta oggi ad essere un’autentica istituzione nel loro genere. L’aspetto più interessante però è che non si sono limitati a pubblicare un nuovo full-length, ma si tratta addirittura di un doppio album: una scelta per nulla ovvia e scontata, specialmente se si considera che il precedente disco, “The Road Of Bones”, pubblicato nel 2014, aveva garantito loro ottimi riscontri, anche di vendite. Sarebbe dunque stato molto più facile riproporre un “The Road Of Bones” Pt. 2, ma la band ha giustamente preferito evitare di ripetersi, optando per soluzioni differenti.
In passato, una scelta simile si era vista per “Subterranea”, che però, oltre ad essere un doppio album, era anche un concept, mentre in questo caso la motivazione è stata diversa. Mike Holmes e compagni, infatti, hanno cercato di variare alquanto la loro proposta, suonando certamente rock progressivo, ma con sfumature e influenze differenti, che avrebbero potuto magari risultare un po’ disomogenee se non fosse stata data forma e spazio a tutte le idee emerse durante la fase compositiva. Le tracce comprese nei due dischi sono soltanto undici, ma è facile immaginare come la durata dei brani sia mediamente piuttosto lunga: in particolare, basti pensare che nel secondo disco sono addirittura due le suite che superano i venti minuti.
In linea di massima, il primo disco presenta delle tracce con una struttura non eccessivamente complessa e presenta qualche momento magari leggermente meno brillante, con il secondo invece l’album assurge a livello di capolavoro. Già le due suite sono due tracce di grande profondità e bellezza, ma non sono da meno neppure le altre due, tutti brani in cui si possono ritrovare passaggi atmosferici, divagazioni strumentali, inserti di chitarra acustica, continue progressioni: semplicemente degli splendidi esempi della grandezza espressiva e compositiva di cui sono capaci gli IQ. Nelle sue due ore circa di durata, “Resistance” offre dunque tante belle idee e ottima musica: consigliatissimo agli amanti del prog rock.      
  

THE WORM OUROBOROS - “Endless way from you”

THE WORM OUROBOROS presenta con orgoglio il loro nuovo album “Endless Way From You”, come naturale seguito al loro primo “Of Things That Never Were”, che incorpora stili diversi, dal prog sinfonico e dalla tradizione Canterbury fino a desertici e sinistri territori Zeuhl. È una visione a 360 gradi di sogni e incubi che conducono attraverso cieli senza parole e spiagge deserte; principalmente strumentale con arrangiamenti intensi e complessi con flauto, chitarra e tastiere vintage. Come il primo, il nuovo album presenta musicisti ospiti del Five-Storey Ensemble.

Track list:

1. Cycles
2. Clouds to Owings Mills
3. Stone and Lydia
4. Quest of the Kingfisher
5. Muralidaran
6. Ascension
7. The Reality You Can’t Stop Dreaming
8. The Whistler Shrill
9. Tràigh Bheasdaire


Hasse Fröberg & Musical Companion – Parallel Life 2019

In attesa dell’uscita del nuovo Flower Kings prevista per il prossimo novembre, il cantante e secondo chitarrista Hasse Fröberg dà alle stampe Parallel Life (via Glassville Records), quarto lavoro firmato con la sua band Hasse Fröberg & Musical Companion.
Il quintetto svedese ha ormai raggiunto una sua identità, grazie ad una formazione rimasta immutata da nove anni a questa parte ma, sopratutto, ad un sound e ad una cifra compositiva che, se pur fuor di dubbio debitrice nei confronti dei FK, ha un proprio spessore ed una notevole solidità.
 Parallel Life lo sviluppo e l’elaborazione delle strutture sono di buona grana. Le soluzioni talvolta risentono di una certa prevedibilità ma in questo contesto è una dinamica accettabile perché c’è comunque dietro un lavoro di qualità. Una suite frazionata in sei parti e altrettanti brani di una durata medio/lunga vanno a comporre una track list piuttosto ariosa, sfarzosa ma scorrevole, nella quale le trame messe in campo dai cinque musicisti godono di fluidità ma anche della cura del dettaglio. Probabilmente con un sound più spinto rispetto a quello dei FK, Hasse Fröberg & Musical Companion proseguono la loro avventura. Parallel Life è un buon disco, a convalidare la validità del precedente, pur non trattandosi di un capolavoro.

venerdì 27 marzo 2020

Progressive Rock against Covid-19


Progressive Rock against Covid-19

Ciao a tutti, siamo i Silver Key.

Oggi non vogliamo parlare di musica, nemmeno di paura o angoscia, o di quell'incertezza che già pervade in modo drammatico le nostre famiglie, il nostro tempo, la nostra regione, il nostro Paese.

Vogliamo testimoniare il silenzio interrotto dal suono delle campane e dalle sirene delle ambulanze; dal battere dei cuori dei volontari che senza riposo donano il loro aiuto.

Vogliamo fare qualcosa di concreto istituendo una campagna di raccolta fondi a beneficio della Croce Bianca e dei suoi angeli. Invitiamo i nostri amici, soprattutto quelli con cui condividiamo l’amore per la musica progressive, ad aiutarci nel raggiungere l’obbiettivo.

Amici musicisti, condividete questo video con le persone che da sempre vi sostengono. Cerchiamo con forza ed entusiasmo di fare qualcosa di importante.

AIUTIAMOLI AD AIUTARCI!

Grazie di cuore.
Silver Key