giovedì 23 maggio 2019

OTEME-UN SALUTO ALLE NUVOLE Video + Concerto per voci, strumenti e files audio


OTEME - Osservatorio delle Terre Emersee Associazione Culturale dello Scompiglio

presentano

UN SALUTO ALLE NUVOLE
Video + Concerto per voci, strumenti e files audio
PROGETTO E MUSICHE DI STEFANO GIANNOTTI

progetto vincitore del bando della morte e del morire

1 GIUGNO 2019

presso
ASSOCIAZIONE CULTURALE DELLO SCOMPIGLIO
SPE, via di Vorno, 67, 55012 Vorno, Capannori (LU)

PROIEZIONE VIDEO DALLE ORE 16.00 (30’)
CONCERTO ORE 21.00
BIGLIETTI
INTERO: € 15,00
RIDOTTO: € 10,00

Per informazioni e prenotazioni (caldamente raccomandate):
  
ASSOCIAZIONE CULTURALE
DELLO SCOMPIGLIO
+39 0583 971475

Ensemble OTEME - Osservatorio delle Terre Emerse
Irene Benedetti flauto, ottavino, voce
Elia Bianucci clarinetti
Stefano Giannotti voci, chitarra, chitarra elettrica, banjo, oggetti
Emanuela Lari tastiere, voce
Vittorio Win Fioramonti contrabbasso, basso, armonica, voce
Antonio Caggiano  vibrafono, percussioni
Riccardo Ienna batteria, percussioni

Punto di partenza è il video-documentario UN SALUTO ALLE NUVOLE, realizzato nel 2012 da Stefano Giannotti per l'Hospice di San Cataldo a Maggiano (Lucca). Nel video originale infermieri, OSS, dottori e famigliari dei pazienti rispondevano a domande sui temi della morte, della felicità, della memoria.
In questa nuova opera tali riflessioni diventano materiali poetici per la costruzione di una serie di canzoni e brani da camera a metà fra cantautorato, avant-rock, e linguaggi colti del Novecento. Come in altri lavori di Stefano Giannotti si applica l'idea dell’opera come una città in perenne costruzione, decostruzione e restauro. Materiali vecchi diventano elementi di nuove installazioni.

OTEME – Osservatorio delle Terre Emerse, ensemble/progetto a geometria variabile, nasce nel 2010 ad opera del compositore Stefano Giannotti, anch’egli membro della band, come laboratorio cameristico fra rock e musica contemporanea colta; da allora, al nucleo stabile dell’ensemble si affiancano musicisti da aree diverse a seconda del repertorio.


Maggiori informazioni sul programma del 1 giugno su

Nessun commento:

Posta un commento