mercoledì 27 novembre 2019

IN POPULAR MUZIK - OTEME in concerto - Prima radiofonica




RADIOARTE è lieta di presentare la rassegna IN POPULAR MUZIK, il nuovo palinsesto della serie THE CULTURE OF SOUND dedicato all'approfondimento della canzone colta o d'autore e non solo, valutando i rimandi e le influenze che esse hanno portato dal e nella cultura del SOUND.

OGNI LUNEDI INTORNO ALLE 20:30 MONOGRAFIE E DIALOGHI.

Lunedì 2 dicembre, ore 20:39

La prima radiofonica di OTEME IN CONCERTO presso lo SPE dell'Associazione Culturale Dello Scompiglio, Vorno, Lucca il 1° giugno 2019, nell'ambito della Rassegna 2019 incentrata sul tema DELLA MORTE E DEL MORIRE.

UN SALUTO ALLE NUVOLE

Progetto e musiche di Stefano Giannotti

Progetto vincitore del bando DELLA MORTE E DEL MORIRE

OTEME - Osservatorio delle Terre Emerse:

Irene Benedetti flauto, ottavino, voce
Elia Bianucci clarinetti
Stefano Giannotti voci, chitarra, chitarra elettrica, banjo, componium
Emanuela Lari voce, tastiere
Vittorio Win Fioramonti contrabbasso, basso elettrico, armonica, voce
Riccardo Ienna percussioni
Andrea Bertolucci, Mariola Krajczewska, Silvia Gelso, Svaldo Sensi, Roberto Roncaglia, Simona Rinaldi voci registrate

Ringraziamenti speciali a:
Dr. Svaldo Sensi, responsabile servizio assistenza infermieristica territoriale, Fondazione Luigi Tronci Pistoia, UFIP

Punto di partenza è il video-documentario Un saluto alle nuvole, realizzato nel 2012 da Stefano Giannotti per l'Hospice di San Cataldo a Maggiano (Lucca). Nel video originale infermieri, OSS, dottori e famigliari dei pazienti rispondevano a domande sui temi della morte, della felicità, della memoria.
In questa nuova opera tali riflessioni diventano materiali poetici per la costruzione di una serie di canzoni e brani da camera a metà fra cantautorato, avant-rock, e linguaggi colti del Novecento. Come in altri lavori si applica l̓idea dell’opera come una città in perenne costruzione, decostruzione e restauro. Materiali vecchi diventano elementi di nuove installazioni.

OTEME – Osservatorio delle Terre Emerse, ensemble/progetto a geometria variabile, nasce nel 2010 ad opera del compositore Stefano Giannotti, anch’egli membro della band, come laboratorio cameristico fra rock e musica contemporanea colta; da allora, al nucleo stabile dell’ensemble si affiancano musicisti da aree diverse a seconda del repertorio.

L’Hospice San Cataldo è uno spazio etico che sa accogliere con il sostegno delle cure palliative; è presenza, incontro di emozioni di sentimenti; è quel "non detto" che può trovare qui l’insperata liberazione, a volte mai vissuta prima; fa parte di una “rete" di servizi al cittadino per una garanzia di presa in carico del malato e della sua famiglia, in modo da garantirne il benessere psicologico e relazionale.
L’Hospice San Cataldo recupera la dimensione del curare e dell’assistere - da ad-sisto, sedere accanto - garantendo Ospitalità, diventando il luogo dove si fa medicina, ricerca, formazione nell’accettazione dei “limiti”.
All’hospice è come se i gesti avessero un modo diverso, un valore diverso, è come se qui acquisissero un valore che altrove non hanno più, o non hanno mai avuto, gesti di mani, di occhi, di mente, gesti che qui hanno un peso perché qui nulla è per caso.
(Dr. Svaldo Sensi, 2019)

Produzione: Associazione Culturale Dello Scompiglio
Direzione artistica: Cecilia Bertoni
Direttore artistico per l'attività musicale: Antonio Caggiano
Organizzazione Michela Giovannelli

Fonico di sala: Tommaso Casarotto
Direttore tecnico: Paolo Morelli


Nessun commento:

Posta un commento